STUDIO SULLA ORIGINE E SULLO SVILUPPO STORICO DEL COLONATO ROMANO
Gino Segrè

 76,00

Tipografia Fava e Garagnani, 1890

Brossura, pp 191, con dedica e firma dell’autore sulla copertina. Nei primi due secoli dell’Impero romano lo sviluppo dell’economia si era basato essenzialmente sulle conquiste militari, che avevano procurato terre da distribuire ai legionari o ai ricchi senatori, merci da commerciare e schiavi da sfruttare in lavori a costo zero. I coloni erano, quindi, affittuari alle dipendenze del padrone, tenuti a pagare al proprietario del fondo agricolo canoni in natura e prestazioni personali (corvée) in cambio della possibilità di trattenere una parte del raccolto per sfamare la propria famiglia.