LA NOTTE DELL’ARCIDUCA Oddone Camerana

22,00

Rizzoli, 1988

Copia con firma dell’autore. Legatura editoriale in tela rigida, con sovracopertina, pp 149.

Ambientato a Torino nel 1910. E’ qui che trova la morte il giovane violoncellista Ossoli. Per il medico legale Scalenghe, con il passare dei giorni, sorgono dei dubbi sul decesso. Chiuso il caso dalla polizia, Scalenghe inizia la sua inchiesta privata, destinato a portarlo fin troppo lontano, in una Torino in bilico fra i fervori modernisti dell’industrializzazione e i rigurgiti di un irrazionalismo. Oddone conosce bene Torino, perchè ha lavorato alla Fiat dal 1962.

Disponibile