LA DISFATTA
Aleksandr Fadeev

29,00

Einaudi, 1967

Collana I Coralli, 9. Copertina rigida, pp 215, seconda edizione

Disponibile

Descrizione

Nel bilancio della letteratura nata dalla Rivoluzione d’ottobre, La disfatta, il romanzo che nel 1927 rivelò il giovane Fadeev, si è conquistato un posto di rilievo. Un libro dal serrato piglio documentario, vissuto intensamente dal suo autore prima ancora di essere steso sulla pagina. Fadeev si era arruolato a diciotto anni tra i partigiani impegnati contro le armate giapponesi e i cosacchi del dittatore controrivoluzionario Kolčak. Il romanzo parla della drammatica esperienza del piccolo distaccamento dei guerriglieri, che deve affrontare una serie di combattimenti disperati, in un susseguirsi di cavalcate, salvataggi, battaglie. Ma a differenza di molti altri romanzieri della guerra civile, a Fadeev interessano i problemi umani dei suoi personaggi, dettagliati con una finezza psicologica tipica della scrittura di Tolstoj, a cui Fadev si richiama.