IL NOVELLIERE Giovanni Sercambi

65,00

Salerno Editrice, 1974

A cura di Luciano Rossi. Opera in 3 tomi con cofanetto (cm 16×24), pp LXXIV – 342, 382, 344. Collana I Novellieri Italiani 9, diretta da Enrico Malato. Il tomo 2 presenta un difetto sul dorso della sovracopertina. Giovanni Sercambi (Lucca, 18 febbraio 1348, Lucca, 1424) è stato uno scrittore italiano. Ereditò dal padre la bottega di speziale, esercitando un’attività che nel Medioevo comprendeva anche la produzione ed il commercio di libri. Nel Novelliere, giunto a noi attraverso la copia eseguita dal nipote Giannino e destinato alla fruizione di una ristretta cerchia di amici, il Sercambi si riallaccia soltanto parzialmente alla tradizione narrativa boccacciana, privilegiando gli aspetti salaci e municipali, espressi nel colorito vernacolo lucchese, che lo avvicinano piuttosto al Trecentonovelle di Franco Sacchetti e al Pecorone di Ser Giovanni Fiorentino. Come nel Decameron l’occasione della narrazione è offerta da un’epidemia pestilenziale.

Disponibile