I NATCHEZ
François-René de Chateaubriand

25,00

Le lettere, 2004

Collana Pan, 25. Copertina flessibile, pp 486

Disponibile

COD: 9J-LTVI-8YXX Categorie: , Tag: ,

Descrizione

Romanzo-saga in cui i pellirosse non sono descritti come nemici da combattere e sterminare, ma come perseguitati, esempi di uno status diverso, ma non contrapposto, a quello Occidentale. L’opera di Chateaubriand fu scritta nel 1789-90 come Les sauvages, fu poi arricchita dagli spunti e dalle impressioni del viaggio che il giovane aristocratico compì in America sbarcando a Filadelfia e navigando lungo i fiumi Ohio e Mississippi: ispirato da Voltaire e Rousseau, ne volle fare una specie di «utopia del buon selvaggio»; intorno al 1798 l’opera diviene René et Céluta: in questo caso risente delle posizioni del suo Saggio sulle rivoluzioni, scritto a Londra dove si era rifugiato per sfuggire ai rivoluzionari parigini: qui la ribellione dei pellirosse ai coloni assomiglia molto a quella da cui il giovane François René era dovuto fuggire; infine, ritornato definitivamente al cristianesimo dopo la morte della madre e della sorella Julie, trasforma Les Natchez  in una grande epopea. 

Informazioni aggiuntive

Condition

Used – Like New